Jazz
Separatore

DUO CORDE BRASILIANE

Pubblicato 18 Febbraio 2020 da EuroMusic in Brasiliana, Jazz / Blues e Gospel, Musica

Il progetto DUO “CORDE BRASILIANE” è composto da

Massimo Aureli, Chitarra 7 corde e Gianluca Persichetti Chitarra
Da anni si dedicano alla musica brasiliana e con questo progetto propongono un programma di musica strumentale che spazia nei vari generi della MPB: Samba Jazz, Choro, Bossa Nova, Forrò.


Gianluca Persichetti Ha intrapreso giovanissimo lo studio della chitarra diplomandosi brillantemente presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma sotto la guida del M° C. Carfagna. Nello stesso anno consegue il diploma del corso di Strumenti a Percussione sotto la guida del M° Leonida Torrebruno. Segue successivamente un corso di perfezionamento con il M° Mario Gangi. Svolge da subito una intensa attività concertistica esibendosi come solista ed in varie formazioni cameristiche per importanti rassegne musicali e manifestazioni teatrali. In Italia: al “Festival di Benevento”; a città S. Angelo nella “VI Estate Angolana; all’ ”Associazione musicale Molisana” , Campobasso; a Roma nella “Rassegna Cameristica” presso la Chiesa Valdese e per l’ “Agimus” alla Sala Baldini; al “Festival nazionale” di Ancona – Pescina”; al “Teatro Mancinelli” di Orvieto; al “Teatro Greco” di Siracusa; al “Teatro Goldoni” di Venezia; al “Teatro L. Pirandello” di Agrigento; all’ “Istituto degli Innocenti” di Firenze… Fra le partecipazioni all’estero il “Centr d’Art Vivant du Belvedere” a Tunisi; il “Centre cultural de Gavà” a Barcellona. Insieme ai chitarristi Massimo Aureli e Massimo delle Cese forma il “Trio Chitarristico S. Cecilia“, con il quale si esibisce in tutto il mondo riscuotendo ovunque vivi consensi di  pubblico e di critica. Il trio si esibisce a Roma nell’ambito della rassegna “Le serenate in chiostro”, all’ “Auditorium discoteca di stato”, all’ “Auditorium Pontificio musica sacra”, al “Teatro Ghione” ed alla “Sala Baldini”; a Tivoli nella “Sala Spallanzani”; a Viterbo per il “Festival Barocco”; a Frascati al “Festival delle ville Tuscolane”; a Messina per la “Filarmonica Laudamo”; a Catania nella stagione della’ “Associazione Musicale Etnea”; al “IV festival internazionale della chitarra” di Siracusa; a Spoleto al “Teatro Caio Melisso”; a Firenze all’ “Istituto francese” e nell’ “Associazione amici della musica” di Milazzo e S. Severo. All’esteroil trio si esibisce ad Instambul al “Gran teatro” , al “Konser Salonu ed al “Centro de exposiciones y congresos” di Zaragosas”; a Singapore nel “Lute Guitar Virtuosos of Italy DBS Auditorium” – (Shenton Way); nell’ “Italian Embassy” di Malaysia; a Liverpool nell’ “Euro Wirral International Guitar Festival of Great Britain”; nella “Societat Guitarristica de Catalunya” di Valencia; all’ “Istituto italiano” di Madrid, di Salonicco, Stoccolma, Atene e Algeri ed all’ “Ambasciata di Praga” Con il trio pubblica il CD “Rhapsody”, ricevendo entusiastiche recensioni sulle più importanti riviste internazionali di settore (Soundboard – USA , Classical Guitar -UK , Les cahiers de la guitarre – Francia, Il Fronimo, Guitar, Chitarre, Musicalia – Italia). Fortemente attratto dalla musica etnica e profondo conoscitore di musica brasiliana, si dedica fin da giovanissimo a questo genere diventandone uno dei maggiori esecutori italiani e collaborando con alcuni dei più rappresentativi musicisti brasiliani in Italia. Costituisce insieme al percussionista Stefano Rossini il Duo “Itinerario Brasile” (successivamente diventato Trio con i contrabbassisti Marco Loddo e successivamente Stefano Pagni e Luciano Pannese) Insieme realizzano i CD “Esperanto” (1998) ed “ Itinerario Brasile” (2005,) che sono una libera e personale interpretazione della musica sudamericana, e specificamente di quella brasiliana. Numerose le partecipazioni in Italia ed all’estero del trio: a Roma nell’ambito della Rassegna “JAZZ&IMAGE”, a Villa Celimontana (1999; 2000, 2001, 2003, 2009);all’Alexander Platz – live Jazz club (2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2009),nella Manifestazione “Enzimi 2000”,al Museo degli strumenti musicali nell’ambito della rassegna “Accademia in concerto” (2006, 2007),in “Roma Hot Summit” presso il Cineporto (2006),ed al “Christmas Village”, con il Patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Roma e dell’Assessorato alla Cultura, Manifestazione per il Natale, (2003);a Orvieto suonano in “Lotta contro l’A.I.D.S.” al Teatro Mancinelli, al San Francesco Jazz Club nell’ambito della “Rassegna Jazz” (2004); a Rimini in “Concerti in Fiera (1999) ”; a Teramo il trio partecipa alla rassegna musicale “l’ Estate abruzzese” (2002); città di Genzano al ” II° Festival Internazionale della Chitarra” (2005); alla “Rassegna Jazz al Bizzeffe” di Firenze (2004); ad Instambul al “Festival Ekim” al Reichenberg Guitar Masters Festival 2012. Il trio ha ospitato nei suoi concerti illustri nomi del repertorio musicale brasiliano ed italiano Irio de Paula, Luis Agudo, Sergio Galvao, Guinga, Rosalia de Souza, Toninho Horta, Alfredo Paixao, Roberto Bottermaio, Thais Motta ed i jazzisti italiani Henry Cook, Maurizio Giammarco, Fabio Zeppetella, Giovanna Marinuzzi, Eddy Palermo, Michele Ascolese, Nicola Stilo, Stefania Casini, Francesco Puglisi, Paolo Innarella .. Con il chitarrista Massimo Aureli costituisce il duo “Corde Brasiliane”che conduce il pubblico, attraverso l’uso di tutti gli strumenti a corda tipici della cultura popolare brasiliana, alla scoperta dei molteplici e meravigliosi ambiti, anche i più sconosciuti, di questa vastissima espressione musicale ed artistica. Hanno suonato in duo tra l’altro all’Ambasciata Brasiliana di Roma il 17 Dicembre 2015, nell’ambito della presentazione delle olimpiadi di Rio, al Narnia Festival e all’Italian Guitar Campus nell’anno 2017 Intensa anche la sua partecipazione televisiva e radiofonica; lavora costantemente come turnista, ha registrato per Morricone, Piovani, Bacalov, Mazzocchetti, Guerra, Di Pofi e come esecutore ed arrangiatore ha prestato la propria collaborazione musicale a varie attività teatrali: Suona in “Indugio compiuto” al Teatro Duni di Matera, in “Il Mandarino meraviglioso” a Benevento, in “Rosa Futura” al teatro Pirandello di Agrigento, in “Del mondo in mezzo ai turbini” al teatro Goldoni di Venezia, in “Italy in Houston” a Houston, nel “Il classico di una vita un libro letto e mai dimenticato” alla Chiesa di San Lorenzo in Lucina a Roma (2006), dove ha eseguito un commento musicale al Cantico dei Cantici letto dal Mons. Gianfranco Ravasi ed alle Poesie d’amore di Nazim Hikmet lette da Ozpetek. Nel 2007 inizia la sua collaborazione con Lina Sastried è chitarrista solista nello spettacolo“Corpo Celeste” di e con Lina Sastri, al teatro Quirino di Roma ed al teatro La Pergola di Firenze. Nel 2010, costituisce insieme a Stefano Rossini e Carlo Biancalana, la “Choro Orchestra”,che è un orchestra di circa 20 elementi che si dedica interamente allo Choro Brasiliano. Ha realizzato con questa orchestra, di cui è direttore ed arrangiatore, il CD “Choro Orchestra”, la grande musica popolare brasiliana.


Massimo Aureli, nato a Roma, ha studiato inizialmente con Leonardo Mastrodonato, in seguito con Bruno Battisti D’Amario, e quindi con Carlo Carfagna al Conservatorio “S. Cecilia” di Roma, dove nel 1981 ha conseguito il Diploma con il massimo dei voti. In seguito si è perfezionato con Alirio Diaz, José Tomas e Mario Gangi. Svolge un’intensa attività concertistica sia come solista che in varie formazioni da camera, coltivando parallelamente una forte passione per la musica Latino-Americanatra, principalmente quella Brasiliana. Subito dopo il Diploma ha formato un Duo di Chitarre con Massimo Matrisciano, con il quale ha suonato in vari Festivals in Italia proponendo un repertorio misto di brani originali e arrangiamenti di musica sudamericana. Nel 1984 ha formato il “Trio Chitarristico S. Cecilia”insieme ai chitarristi Massimo Delle Cese e Gianluca Persichetti. Con tale gruppo ha proposto un originale repertorio basato principalmente su trascrizioni ed arrangiamenti (da lui stesso elaborati) di musiche di autori del ‘900 (Piazzolla, Gershwin, De Falla, Debussy, Albeniz, Granados, Villa-Lobos, Ginastera, Bartok etc.). Tra il 1984 e il 2002 il Trio si è esibito in tutto il mondo in importanti Festivals e Rassegne Concertistiche, ricevendo sempre unanimi consensi di pubblico e critica. In Italiain particolare, il Trio si è esibito a Roma a “Le Serenate in Chiostro”, all’Auditorium della Discoteca di Stato, all’Auditorium del Istituto Pontificio di Musica Sacra, al Teatro Ghione e alla Sala Baldini; a Tivoli presso la Sala Spallanzani; a Viterbo per il “Festival Barocco; a Frascati per il “Festival delle Ville Tuscolane”; a Messina per la stagione della “Filarmonica Laudamo”; a Catania per la stagione della “Associazione Musicale Etnea”; a Siracusa per il “IV Festival Internazionale di Chitarra”; a Spoleto al Teatro Caio Melisso per il “Festival dei Due Mondi”; a Firenze all’Istituto di Cultura Francese. Hanno inoltre partecipato alle Stagioni Concertistiche degli “Amici della Musica” di Milazzo, Pistoia e San Severo. All’esteroil Trio si è esibito a Istanbul (Turchia) presso il Grand Theater and the Konser Salonu; a Saragozza (Spagna) presso il Centro de exposiciones y Congresos; a Singapore per il “Lute Guitar Virtuosos of Italy DBS Auditorium” (Shenton Way); all’Ambasciata di Kuala Lumpur (Malesia); a Liverpool (Inghilterra) nel “Euro Wirral International Guitar Festival of Great Britain”; a Barcellona (Spagna) per la “Societat Guitarristica de Catalunya”. Si sono esibiti presso gli Istituti Italiani di Cultura di Madrid, Salonicco, Stoccolma, Atene, Algeri e presso l’Ambasciata Italiana a Praga. Inoltre il Trio ha suonato in importanti Festivals di Chitarra come il “Festival International de Guitarra de Santo Tirso” (Portogallo) e il “Silesian Guitar Autumn” in Tychy (Polonia). Sempre con il Trio ha realizzato il CD “Rhapsody”ricevendo entusiastiche recensioni dalle più importanti riviste internazionali di chitarra (Soundboard – USA, Classical Guitar – UK, Les cahiers de la guitarre – Francia, Il Fronimo – Italia, Musicalia – Italia). Ha partecipato a numerose trasmissioni radiofoniche sia per la RAI che per la Radio Vaticana. Nel campo della musica leggera ha collaborato con il cantante Francesco de Gregori e con i più importanti compositori di Musica da Film (Morricone, Piccioni, Serio, Piovani, Ortolani, Bacalov, Piersanti, Mazzocchetti, Di Pofi, Guerra). Nel 1984 ha effettuato una lunga tournée in Giappone suonando, in qualità di solista, con il gruppo del trombettista jazz Nini Rosso. Da sempre interessato alla musica brasiliana, nel 2004 inizia a dedicarsi allo Choro (musica strumentale nata a Rio de Janeiro a fine ‘800, che cronologicamente anticipa il Samba), specializzandosi nello studio della Chitarra a Sette Corde, strumento tipico del Samba e dello Choro. Da allora segue un percorso di studio e di ricerca, recandosi ogni anno in Brasile e perfezionandosi con i Maestri contemporanei della chitarra a sette corde, tra cui Mauricio Carrilho, Marcello Gonçalves, Yamandu Costa, Rogerio Souza e Wellington Duarte. Da molti anni suona con il chitarrista Gianluca Persichetti, con cui forma il Duo di Chitarre“Corde Brasiliane”, proponendo un vasto repertorio comprendente vari generi della MPB (choro, bossa nova, samba jazz, forrò). Hanno partecipato a numerosi Eventi e Rassegne tra cui la presentazione delle Olimpiadi di Rio De Janeiro (Brasile) presso l’Ambasciata Brasiliana a Roma (Dicembre 2015), il Festival di Narnia (2017), la Rassegna Concertistica “Musica alle Corti di Capitanata” a Foggia (2017), l’Italian Guitar Campus di Fisciano (Salerno – 2017), la Rassegna “Jazz & Other” a Foggia e l’Italian Guitar Campus di Trevi (Perugia – 2019). Dal 2009 fa parte del gruppo di choro “Conjunto Choroma”, quartetto con il quale ha svolto un’intensa attività concertistica e nel 2015 ha registrato il CD “CHOROMA”. Tra le altre cose hanno suonato presso l’Ambasciata del Brasile a Roma e per il “Festival Jazz di Acuto” (Frosinone – 2016). Nel 2010/11 ha partecipato al progetto del gruppo “Batuque Percussion”, guidato dal batterista-percussionista Stefano Rossini, suonando al “Villa Celimontana Jazz Festival” e alla “Casa del Jazz” di Roma. Nel 2012 inizia una collaborazione con il clarinettista-sassofonista Fabiano Pappalardo, con il quale forma il duo “Blue Latin Impressions”. Tale formazione propone un mix di jazz e musica latino-americana. Con il flautista Roberto Cilona ha formato nel 2014 il “Duo LatinAmericando”, con il quale propone un repertorio che spazia dal classico alla musica sudamericana. Con questo duo si è esibito in varie Rassegne e Festivals tra cui: LIX Stagione Concertistica “Università per Stranieri” – Perugia (2018); A.GI.MUS Stagione 2018-2019 – Palazzo Albrizzi – Venezia (2019); “Concerti di Primavera” – Camposampiero (Pordenone) (2019); D’Estate La Notte (Note al Tramonto) – Museo Civico di Palazzo della Penna Perugia (2019); “Fano Music Fest” – Fano (2019). Nel 2019 insieme al pianista brasiliano Joao Tavares prende vita il progetto “Fronteiras Abertas”con l’intento di individuare possibili punti di contatto che legano le molteplici tradizioni musicali del continente latino-americano. Nel concerto vengono proposti vari stili e generi prevalentemente di musica brasiliana (Choro, Forrò, Samba Jazz) e di musica argentina (Zamba, Malambo, Milonga, Chamamé, Chacarera, Bailecito), riadattando in alcuni casi brani appartenenti al repertorio classico ma di ispirazione popolare (in particolare le Danze Argentine op.2 di Alberto Ginastera). Inoltre, dal 2012 ha iniziato varie collaborazioni con importanti musicisti Brasiliani, tra i quali Rogerio Souza (chitarra sette corde) e Gabriel Grossi (armonica). In Brasile ha avuto l’onore di suonare insieme a Ronaldo do Bandolim presso la “CASA DO CHORO”di Rio de Janeiro, centro fondamentale di studio e diffusione dello Choro. Recentemente ha collaborato con il virtuoso brasiliano del Cavaquinho Henrique Cazes (erede del grande Waldir Azevedo), partecipando con lui a una serie di concerti dedicati alle composizioni originali dello stesso Cazes.




Separa dai commenti
Facebook

Artisti

MUSICA
SPETTACOLO
  • Mia Balocchi, in arte " Idea ",  in continua evoluzione artistica, comincia e porta ...
  • Andrea, Lucia e Angelo formano la compagnia “I Chicchi d’Uva”nel 1998. Si incontrano frequentando ...
  • La Compagnia teatrale Arts & Crafts nasce a Grosseto nel 2010 nell'intento di ...
ROSTER
  • Atreio suona l'ultima frontiera degli strumenti a corde, lo STICK: una tavolozza molto versatile ...
  • Romano Pratesi
    Nato ad Agrigento , inizia a suonare il clarinetto all’età di 15 anni ...
  • locandinaa3
    Forza, energia, entusiasmo, tecnica consolidata, superiore virtuosismo, e soprattutto una grande capacità di ...
MIX ARTISTI
  • Fabio Zaganelli è un saltimbanco che ha viaggiato per le strade d'Italia e ...
  • "Quando sarò rana” canzoni per bambini e genitori di Emanuele Bocci con Emanuele Bocci : voce, chitarra, ukulele Luana ...
  • Mia Balocchi, in arte " Idea ",  in continua evoluzione artistica, comincia e porta ...